Pietro Alfano

Psicologo clinico, dottore di ricerca in Psicologia clinica presso l’Università di Palermo (in collaborazione con l’Università di Lyon 2) dove ha approfondito l’utilizzo dei gruppi a mediazione (Photolangage®) nella presa in carico dell’aggressività e della violenza in adolescenza.

Master di Ricerca (sotto la direzione/supervisione dei Prof. T.Baubet e Prof.ssa Marie Rose Moro) Clinica transculturale e interculturale – Ricerca in psicologia transculturale: migrazioni, esili, traumi e trasmissione psichica presso L’università Paris 13. Borsa di perfezionamento all’estero presso Università Paris V, sotto la direzione della Prof.ssa Edith Lecourt, per un progetto di ricerca sui Gruppi a Mediazione in Adolescenza.

Libero professionista, vive e esercita a Palermo dove svolge attività di ricerca sulla qualità della vita e modelli di counselling presso il Centro Nazionale delle Ricerche. Dal 2016 consigliere onorario presso la sezione della Corte d’appello per i minorenni.

Si occupa di ricerca nell’ambito delle migrazioni (post-colonialismo, trauma e migrazione, approccio transculturale), nel supporto e presa in presa in carico di minori stranieri non accompagnati attraverso l’utilizzo di un dispositivo gruppale a mediazione (Photolangage®). Autore di pubblicazioni a livello internazionale, attualmente si occupa del progetto di ricerca in collaborazione con il Prof T.Baubet: Traumatisme et  travail de mediation en situation transculturelle. Collabora con l’Università di Sao Paolo, Losanna e Parigi ad un progetto di ricerca sugli effetti psichici del colonialismo in gruppo.

Formazione al metodo Photolangage® con Claudine Vacheret (Prof.ssa emerita Università Lyon 2, Psicoanalista, fondatrice del metodo Photolangage® nel campo della clinica), ha svolto altresì un percorso di ricerca e supervisione  individuale e gruppale al metodo.

Ha co-fondato l’Associazione Photofficine Onlus, ente sociale no profit volto a fornire servizi sociali ed educativi per la popolazione più debole, facendo principalmente riferimento agli adolescenti e ai giovani, mediante il supporto delle nuove tecnologie e alle diverse opportunità d’espressione e/o educative legate a esse. L’Associazione si occupa di dare sostegno e promuovere la media education attraverso progetti concreti di comunicazione in campi che vanno dal documentario giornalistico alla grafica, dalla musica all’editoria, dai new media alla fotografia. (www.photofficine.it)

Per contattare il dott. Pietro Alfano

captcha
Inserisca il codice di controllo